De Petris (LEU): “Il governo risale in disordine le valli che aveva disceso con orgogliosa sicurezza. Consuntivo fallimentare”

0

di Giada Da Prato – “L’esito della ‘campagna europea’ lanciata dal governo italiano evoca inevitabilmente un noto passo storico: ‘Risalgono in disordine e senza speranza le valli che avevano disceso con orgogliosa sicurezza’. Questa frase, tratta dal Bollettino della Vittoria, documento ufficiale scritto dopo l’armistizio di Villa Giusti con cui il generale Armando Diaz annunciò il 4 novembre 1918 la resa dell’Impero austro-ungarico e la vittoria dell’Italia nella prima guerra mondiale, secondo la presidente De Petris descrive chiaramente la situazione attuale. “Il governo che reclamava il ritorno della sovranità nazionale si è piegato a una manovra dettata da Bruxelles e ha accettato tutte le condizioni imposte dalla commissione europea per portare a casa un risultato che avrebbe facilmente ottenuto già in settembre, senza provocare i danni notevoli che ha invece causato”. E’ quanto afferma la senatrice Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.
“La cosa più grave è che il governo – continua la De Petris – avendo puntato solo su misure propagandistiche e senza alcuna capacità di costruire alleanze in Europa, non è riuscito neppure a incrinare in minima misura la logica sbagliata che guida le strategie economiche europee, di fronte alle quali si è alla fine inchinato. Quelle logiche rigoriste e miopi, al contrario, sono uscite rafforzate dalla sgangherata iniziativa del governo italiano. Nel complesso è difficile immaginare un consuntivo più fallimentare”, conclude la presidente De Petris.

No comments