50 parlamentari formano il nuovo comitato parlamentare per lo spazio

0

Camera dei Deputati e Senato della Repubblica Italiana hanno dato il via libera al Comitato parlamentare per lo spazio: un intergruppo che coinvolge circa 50 parlamentari di diversa estrazione politica con l’obiettivo comune di supportare le attività e il business spaziale del Belpaese.

Proposto inizialmente nel marzo del 2014 su iniziativa di senatori del gruppo misto e del Movimento Cinque Stelle, l’intergruppo dovrà monitorare l'”andamento del settore spaziale in Italia” e promuovere la politica spaziale italiana. Per far questo, il comitato di indirizzo politico si avvarrà delle competenze di un consiglio scientifico (“Scientific Advisory Board for Space”).

Il settore spaziale rappresenta una “eccellenza italiana”, hanno dichiarato i promotori dell’iniziativa, l’Italia si trova fra i cinque principali “player globali” e l’Intergruppo farà da ponte tra le istituzioni e l’industria con una cooperazione che prevede attività di controllo e indirizzo dell’intero settore.
La reazione delle associazioni di categoria sembrano tutte positive: durante il primo incontro istituzionale con l’Intergruppo c’erano rappresentanti della Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e delle associazioni dell’industria (Aiad, Aipas, Asas), e stando al comunicato finale si è trattato di un’occasione per avviare “un confronto concreto sulle risorse che il nostro Paese dovrà saper mantenere e focalizzare nei Programmi Spaziali e per individuare le priorità nazionali”. L’iniziativa pro-spazio della politica quasi coincide con il cinquantennale del lancio del primo satellite italiano (dicembre 1964), e l’individuazione delle priorità del settore saranno utili anche in vista della European Inter-parliamentary Space Conference (Eisc) fissata il 20 e il 21 ottobre a Parigi e l’incontro con ESA (European Space Agency) a dicembre.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: