Bernini (Fi): Cinque stelle e Lega tengono in ostaggio il Paese

0

di Giada Da Prato – Anna Maria Berini, presidente dei senatori di Forza Italia, pone l’attenzione sulla strana, apparente, contrapposizione dei due vicepremier Salvini e Di Maio sui principali temi in agenda oggi. Bernini descrive la situazione come grave ma non seria: “Uno slogan magari abusato ma perfetto per fotografare lo psicodramma di una maggioranza che naviga ai confini della realtà. In due interviste sui principali quotidiani – continua la senatrice – i due vicepremier stamani hanno detto esattamente l’opposto su tutto, e in particolare su Tav e autonomia regionale, che sarebbero due pilastri del contratto di governo. Salvini dà l’ultimatum ai Cinque stelle (“Ora l’autonomia, non ci fermiamo”). Di Maio invece assicura: “Sono stanco di perdere, non spaccherò in due l’Italia”. Dunque niente regionalismo differenziato e soprattutto niente Tav, perché per lui si devono aprire tutti i cantieri meno, guarda caso, proprio quelli dell’Alta Velocità. Di questo passo – conclude Anna Maria Berini – c’è da chiedersi come farà il governo a reggere non fino a maggio, ma fino a domani. Lega e Cinque stelle ne prendano atto. Per mantenere le poltrone non possono tenere ancora in ostaggio il Paese. Solo Forza Italia, forte dei suoi programmi credibili e dalla coerenza nel rispettare gli impegni con gli elettori, è una garanzia di stabilità e di buongoverno”.
Continuando con gli slogan, solo il tempo darà le risposte.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: