BRUNETTA (FI): “Renzi ci spieghi aumento delle tasse”

0

 

Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. In questi mesi, le parole di Matteo Renzi sono sempre state chiare su un punto: non ci saranno tasse in più, tutti i provvedimenti del governo saranno finanziati dalla Spending Review. Per il 2015 si era partiti da un obiettivo di 15-16 miliardi, poi ridimensionato e portato a 13 miliardi. Ma nell’ultimo documento del governo va ancora peggio: i risparmi previsti nel 2015 si fermano a 5 miliardi. Il resto delle misure volute da Matteo Renzi (conferma del bonus Irpef; nuovo taglio dell’Irap; ammortizzatori sociali; fondi alla scuola e allentamento del Patto di stabilità per i Comuni) si farà in deficit. Il governo lo ha messo nero su bianco. Per non parlare degli anni a venire: per il 2016, la Nota di Aggiornamento al Def non prevede alcun taglio di spesa, mentre si punta tutto su un aumento dell’Iva e delle imposte indirette, di 12,4 miliardi di euro nel 2016; 17,8 miliardi nel 2017 e 21,4 miliardi nel 2018. La gente non capisce ed è preoccupata. In tv ascolta una cosa: ‘Non ci sarà un centesimo di tassa in più”, ma nei documenti ufficiali, e poi nella realtà, ne trova un’altra. Matteo, come ce lo spieghi?

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: