D’Alì (FI): “Ridurre le regioni per ridurre lo spreco”

0

“Finalmente anche da Cottarelli giunge un invito forte alla riforma degli Enti Locali, nel loro numero e nei loro costi. Il mancato intervento in questo ambito è uno dei motivi per cui non ho condiviso e non condivido la riforma costituzionale del Titolo Quinto. Anche Cottarelli è forse così impaurito dallo strapotere delle classi politiche regionali da non parlare di riduzione del numero delle regioni? A mio giudizio è lì che si annida il maggior spreco di spesa pubblica ed è lì che si dovrebbe intervenire”: così il senatore di Forza Italia Antonio D’Alì.
“Oggi le regioni lamentano tagli ai loro bilanci; tagli che si potrebbero fare senza conseguenze se il Paese fosse diviso in cinque o sei regioni al massimo, o addirittura nessuna, con evidente enorme risparmio di apparati e di costi. Il rischio, per non dire la certezza, di operare tagli a strutture obsolete e sorpassate – conclude – è che a pagare le conseguenze di questi tagli siano soltanto i cittadini”.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: