Puglia: “La proposta del Movimento 5 Stelle nel settore delle assicurazioni”

0

In Italia il settore delle assicurazioni r.c. auto/moto relativo alla copertura assicurativa è disciplinato da una Legge del 1969, che ad oggi non è mai stata adeguatamente modificata per garantire ai cittadini condizioni di garanzia e di tutela nei confronti dei colossi assicurativi.

E’ sotto gli occhi di tutti, infatti, il disagio economico dei cittadini contro il caro-tariffe rc auto, che appare ormai fuori controllo con polizze sempre più costose e garanzia sempre meno ampie.

Il M5S, nelle persone del portavoce M5S al Senato Sergio Puglia e dei portavoce alla Camera Colletti e Pesco, da sempre si è battuto nelle Aule parlamentari per ottenere da parte della Compagnie prezzi di polizza concorrenziali, basse e allineate con il resto dei paesi europei.

Ma considerato che la Maggioranza non ci vuole proprio sentire (chiaro il PD è finanziato dalla UNIPOL SAI dei Ligresti che ormai hanno incorpora tutte le altre compagnie in una specie di monopolio assicurativo nazionale) il M5S, ascoltando la voce dei cittadini, ha realizzato un disegno di Legge, ora depositato in Senato per iniziativa di Sergio Puglia, con atto Senato n. 1597.

Il Disegno di Legge RC auto che è attualmente in discussione sul sistema operativo del M5S LEX, nasce dal popolo e non dalle chiuse ed oscure stanze delle lobby assicurative. Sarebbe buono e giusto perciò che questo DDL diventasse legge di Stato, perché sia ristabilita la coerenza di uno Stato che legifera “per” i cittadini a partire dai loro veri bisogni.

Tre sono i suoi punti cardine:

– l’applicazione (come premio per i più virtuosi) di polizze e premi assicurativi più basse per tutti i cittadini che non hanno fatto incidenti nei precedenti 5 anni ed a prescindere dalla loro residenza sul territorio nazionale;

– l’istituzione di un’assicurazione pubblica. Lo Stato torni a mettersi accanto ai cittadini e intervenga subito con una assicurazione rc auto pubblica agevolata, in attesa di un adeguamento delle tariffe del settore privato.

ridimensionamento effettivo dello strapotere delle assicurazioni, con il divieto per le assicurazioni di imporre, oltre che i prezzi, anche le durate dei contratti o di forzare i cittadini all’acquisto di altri prodotti assicurativi insieme alla polizza di rc auto.

 

Il nostro Disegno di Legge RC auto è stato scritto insieme ai cittadini e per i cittadini.

Chiunque delle altre forze politiche fosse interessato, potrà approvarlo nella Aule parlamentari, anche lo stesso PD, purchè non abbia un conflitto di interesse con UNIPOL SAI.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: